Ultima modifica: 24 gennaio 2016
Linee di indirizzo

Linee di indirizzo

LA CRESCITA DELL’ALUNNO

“NATURALMENTE AL CENTRO”

ORIENTATA VERSO IL FUTURO

Finalità generali

  • Costruire una scuola – comunità in grado di interagire con la comunità circostante
  • Educare alla convivenza democratica nel rispetto delle regole condivise
  • Educare alla solidarietà, all’accoglienza e al rispetto della diversità, intesi come valori positivi
  • Promuovere lo sviluppo della persona
  • Educare alla tutela dell’ambiente e della salute
  • Favorire la conoscenza di sé e delle proprie attitudini per un reale processo di orientamento
  • Favorire l’acquisizione di un metodo di studio e delle competenze di base
  • Garantire la continuità del processo educativo
  • Promuovere il successo formativo e prevenire fenomeni di dispersione scolastica
  • Agevolare il passaggio degli alunni da un ordine di scuola all’altro
  • Promuovere un proficuo inserimento degli alunni diversamente abili e con disturbi specifici di apprendimento
  • Favorire l’integrazione degli alunni stranieri valorizzandone le culture di origine
  • Promuovere rapporti di collaborazione con le famiglie

Obiettivi 

Profilo dell’alunno al termine del percorso formativo

L’Istituto Comprensivo si propone di formare ragazzi autonomi

  • rispettosi degli altri
  • rispettosi delle regole della comunità
  • solidali
  • consapevoli e responsabili
  • rispettosi dell’ambiente e della natura
  • capaci di comunicare
  • capaci di ascoltare
  • capaci di muoversi ed orientarsi nei luoghi e negli spazi creativi
  • capaci di utilizzare le nuove tecnologie
  • capaci di orientarsi  nelle scelte per il loro futuro
  • educati ad esprimere le loro opinioni con senso critico

 Principi fondamentali

La nostra offerta formativa ha come fonte di ispirazione i principi espressi dagli articoli 3, 21, 30, 33 e 34 della Costituzione italiana.

UGUAGLIANZA

  1. Nessuna discriminazione nell’erogazione del servizio scolastico può essere compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni psico-fisiche e socio-economiche.
  2. Per gli alunni diversamente abili si fa riferimento alla normativa vigente. L’istituto è consapevole che, senza la collaborazione della famiglia e dell’Ente locale e in mancanza di supporti medici e sociali, non può garantire un reale e proficuo inserimento degli alunni in situazione di svantaggio e di handicap.
  3. Gli operatori dell’istituto agiscono nei confronti di tutti gli utenti in maniera obiettiva. Si garantisce la regolarità del servizio e la tutela dei minori durante l’orario scolastico.
  4. Ogni interruzione del servizio scolastico e ogni variazione oraria verranno tempestivamente comunicate e giustificate alle famiglie.

IMPARZIALITÀ, OBIETTIVITÀ E REGOLARITÀ, ACCOGLIENZA, INTEGRAZIONE E ORIENTAMENTO

  1. La scuola garantisce l’accoglienza e il buon inserimento degli alunni e dei genitori attraverso iniziative varie:
  • prima dell’iscrizione, incontri con i genitori, tenuti dal Dirigente scolastico e dagli insegnanti, per illustrare i modelli organizzativi e il Piano dell’Offerta Formativa;
  • visita dei locali scolastici da parte degli alunni nuovi iscritti e dei loro genitori;
  • iniziative di accoglienza rivolte agli alunni in ingresso nei vari ordini di scuola;
  • adeguamento degli orari di permanenza a scuola per gli alunni neo-inseriti nella scuola dell’infanzia e nella classe prima della scuola primaria, per favorire un inserimento graduale.
  1. L’inserimento degli alunni stranieri viene effettuato attraverso le modalità previste dal Protocollo di Accoglienza.
  2. L’istituto predispone progetti di continuità, nei casi di passaggio di alunni diversamente abili particolarmente gravi, da un ordine di scuola all’altro.
  3. Viene attuato il progetto di orientamento per gli alunni della scuola secondaria di I grado, attraverso varie iniziative:
  • rilevazione degli interessi degli studenti;
  • informazione sulle manifestazioni e i servizi esterni per l’orientamento;
  • consulenza sul percorso orientativo e le attività ad esso collegate e prevenzione della dispersione scolastica;
  • riflessione conclusiva su tutte le attività legate all’orientamento;
  • attività di verifica dell’andamento degli alunni nelle scuole secondarie di II grado.

DIRITTO DI SCELTA,  DIRITTO – DOVERE ALL’ISTRUZIONE  E FREQUENZA

  1. L’utente ha facoltà di scegliere fra le istituzioni che erogano il servizio scolastico. La libertà di scelta si esercita tra le istituzioni scolastiche dello stesso tipo, nei limiti della capienza obiettiva di ciascuna di esse.
  2. In caso di eccedenza di domande danno diritto di precedenza in ordine di priorità: residenza della famiglia; situazione di svantaggio o handicap; sede di lavoro di almeno un genitore; presenza di un fratello già frequentante.
  3. L’assolvimento del diritto-dovere all’istruzione e la regolarità della frequenza sono assicurati con interventi di prevenzione e controllo della dispersione scolastica (controllo assenze, segnalazione alle istituzioni coinvolte).

PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA, TRASPARENZA

  1. La scuola favorisce la partecipazione democratica alla gestione sociale della scuola, attraverso la trasparenza nei rapporti interni e in quelli con l’utenza.
  2. Si garantiscono la massima semplificazione delle procedure ed un’informazione completa e trasparente, attraverso: gli organi collegiali; incontri con le famiglie; diffusione del Piano Triennale dell’Offerta formativa, dei Regolamenti d’Istituto e di disciplina, della Carta dei Servizi; pubblicizzazione delle iniziative scolastiche ed extra-scolastiche di particolare interesse per gli utenti, anche attraverso il sito dell’istituto (www.gorgoscuola.it).
  3. Gli edifici e le attrezzature scolastiche possono essere utilizzate fuori dall’orario del servizio scolastico, per attività che realizzino la funzione della scuola come centro di promozione culturale, sociale e civile, nel rispetto dei criteri stabiliti dal Consiglio d’Istituto.
  4. L’attività scolastica, ed in particolare l’orario di servizio di tutte le componenti, risponde a criteri di efficienza, di efficacia, di flessibilità, nell’organizzazione dei servizi amministrativi, dell’attività didattica e dell’offerta formativa integrata.
  5. Per le stesse finalità, la scuola garantisce ed organizza le modalità di aggiornamento del personale in collaborazione con istituzioni ed enti culturali, nell’ambito delle linee di indirizzo e delle strategie di intervento definite dall’amministrazione

LIBERTA’ DI INSEGNAMENTO

  1. La libertà di insegnamento si realizza nel rispetto della personalità dell’alunno e degli obiettivi formativi previsti dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa.
  2. L’esercizio della libertà di insegnamento ha come presupposto la conoscenza aggiornata delle teorie psico-pedagogiche, delle strategie didattiche, delle moderne tecnologie e il confronto collegiale con gli altri operatori.

LE SUE FUNZIONI

  • funzione di definizione dell’identità
    in quanto rende esplicita l’Offerta Formativa della scuola e i modi di realizzarla;

  • funzione di integrazione interna
    in quanto attiva all’interno della scuola una condivisione di significati, garantendo la coesione e favorendo l’unitarietà dell’azione dei diversi attori scolastici;
  • funzione di rappresentazione esterna
    in quanto rende informata l’utenza del servizio che la scuola intende erogare;

  •  funzione di patto con l’utenza
    in quanto definisce gli impegni che la scuola assume e che intende rispettare;

  • funzione di riferimento per la valutazione
    della qualità del servizio erogato in relazione agli impegni assunti;

  • funzione di miglioramento della qualità del servizio
    in quanto caratterizzato da uno sforzo di continua riprogettazione in base agli esiti della valutazione;

  • funzione di memoria
    in quanto documentazione dell’evoluzione del percorso compiuto dalla scuola.



Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi